HOME
LA SCUOLA
PER LE FAMIGLIE
PERSONALE
COMUNICAZIONI
SERVIZI
Sito aggiornato al 25-09-2017
ALTERNANZA SCUOLA-LAVORO

SITO MIUR
L’alternanza tra scuola e lavoro fa parte dell’esperienza degli studenti italiani già da alcuni anni, soprattutto nell’istruzione tecnica e professionale; da quest’anno è prevista anche nei licei, a cominciare dalle classi terze e per complessive n. 200 ore nel triennio. Si tratta di un’utile contaminazione dei saperi teorici con la dimensione operativa di aziende, studi professionali, enti pubblici e privati, istituzioni e associazioni culturali.

Perché l’alternanza
Ai giovani si chiede disponibilità a conoscersi in contesti organizzati per la produzione di beni o servizi, a scoprire genialità e vocazioni personali, a interpretare come sistemi complessi di strumenti, persone e conoscenze sono formati e orientati al risultato, con competenza e disciplina.
La partecipazione dei giovani alla vita di queste organizzazioni, facilitata dalla mediazione di un tutor aziendale, ha valore di orientamento, perché si colloca nel pieno dell’adolescenza, quando ogni giovane si interroga su se stesso come vorrebbe essere per assumere un ruolo nella società.

L’alternanza come
Il Liceo ricerca collaborazioni tra aziende e istituzioni, realtà operative che siano propense a far svolgere un periodo, anche breve, di “apprendistato cognitivo” e di impegno preferibilmente per piccoli gruppi. Le disponibilità ritenute coerenti col progetto formativo liceale sono offerte ai giovani e proposte alle famiglie.
A questo punto seguono una convenzione tra scuola e soggetto ospitante e l’avvio degli aderenti alla pratica in azienda, secondo il protocollo operativo convenuto in precedenza, sotto la supervisione di un tutor scolastico in contatto col suo corrispondente aziendale.

Il periodo in alternanza può coincidere parzialmente con gli impegni di studio ed è utile ai fini della validità dell’anno scolastico, se effettuato per almeno tre quarti della sua durata, ma non costituisce attività lavorativa subordinata.
Lo studente è assicurato presso l’INAIL per eventuali infortuni e con polizza del Liceo per la responsabilità civile.